28 Settembre 2021

7 domande per 7 giorni

Redazione Assisi Mia
7 domande per 7 giorni

Francesco Fasulo

1. Riqualificare le aree verdi ed i parchi pubblici di Assisi e Frazioni affinché possano tornare ad essere luoghi di coesione sociale per famiglie, giovani ed anziani;
2. incrementare le aree da destinare al verde pubblico attraverso l’approvazione di un nuovo Piano Regolatore Generale;
3. promuovere, nella realizzazione di nuovi fabbricati e nella ristrutturazione di quelli esistenti, l’uso di tecniche volte a raggiungere prestazioni energetiche elevate, utilizzando materiali ecocompatibili e incentivando l’utilizzo di sistemi di autoproduzione di energia da fonti rinnovabili.
Sul fronte della viabilità vogliamo: rendere efficiente la mobilità cittadina, eliminando il traffico, favorendo una viabilità più sicura e veloce; rendere facile l’accesso alla città e ai suoi uffici, favorendo le attività economiche del centro e delle Frazioni e offrendo la disponibilità di parcheggi con tariffe agevolate per cittadini e turisti e gratuiti durante alcuni giorni della settimana.


Stefania Proietti

Grazie all’investimento fatto con il Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile), oggi si può progettare la sua mobilità sostenibile non più come idea ma con progetti da realizzare, per i quali occorrono soltanto operatività e risorse. Una città con un centro storico che in un futuro non lontano diventi green, aperto solo a veicoli elettrici e carburanti eco sostenibili. Assisi ha la potenzialità per diventare una tra le prime città in Italia a impatto zero, come amministrazione abbiamo già chiuso in via sperimentale il traffico alle auto nei periodi di alta stagione. Un obiettivo del prossimo mandato  sono i percorsi ciclabili, ciclo-pedonali, che possono collegare tutte le frazioni dalle più piccole alle più grandi.


Roberto Sannipola

Credo che soprattutto nel centro storico di Assisi e di Santa Maria il traffico, nei periodi di maggiore afflusso turistico, in determinate fasce orarie debba essere aperto solamente ai residenti e ai servizi pubblici di linea e di piazza. Dobbiamo far fermare i non residenti nei parcheggi e approntare un servizio efficiente per portarli nelle varie località che devono raggiungere, utilizzando i servizi pubblici di piazza con tariffe certe, concordate e divise tra alberghi, comune, parcheggi e turisti stessi. I servizi pubblici di piazza devono poter portare o prendere i diversamente abili nella piazza inferiore di san Francesco.


Luigino Ciotti

Cominciamo a delocalizzare subito o se non possibile a chiudere le F.A. spa (ex Fonderie Tacconi) visti i danni ambientali che producono e come limitano i diritti Costituzionali dei cittadini. Un’intera comunità, quella di S. Maria degli Angeli, è vittima è ostaggio degli interessi particolari dei proprietari ledendo i beni comuni di tutti gli altri. Attuiamo la Strategia Rifiuti Zero con tariffa puntuale e costituiamo su questo un Centro di Ricerca. Stimoliamo pratiche di Educazione Ambientale.
Compriamo prodotti a Km zero. Si adotterei la chiusura totale dei centri storici, per la quale mi batto dal 1993, perché non ne vedo la penalizzazione ma invece vi trovo molti vantaggi.


Marco Cosimetti

Immagino una città e un territorio ricco di mezzi di spostamento ad emissioni zero, ecologicamente sostenibili, con l’obiettivo di ridurre l’utilizzo delle auto private. Che è anche ciò che ci chiede l’Europa. Non penso a una chiusura totale del traffico, ma in questo senso è necessario e doveroso ascoltare e coinvolgere nei processi decisionali tutti gli operatori che andrebbero a subire le ricadute di queste scelte, inclusi naturalmente i residenti. Per troppo tempo non sono stati attivati momenti di ascolto e confronto, prima di prendere scelte importanti per la vita quotidiana degli assisani. Di sicuro ci potrà essere un maggior coinvolgimento e interazione con i mezzi di pubblica utilità

Seguici

www.assisimia.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]