09 Settembre 2020

Spirito

Marta Bacoccoli
Spirito

Siamo animali anche noi, noi esseri umani, guidati dall’istinto e dalle necessità. 
Ma cosa ci rende diversi da uno scimpanzé o un bonobo se non il nostro Spirito?
Lo Spirito Umano cerca risposte profonde, è curioso, vuole esplorare e conoscere e, ancora di più, vuole creare e cambiare le cose a suo piacimento. È grazie a questa forza misteriosa che un ambiente paludoso fu trasformato da dei poveri monaci e fu creato un luogo Sacro e di riparo per la gente: l’Abbazia di Vado Fabricae, che ha dato origine al nostro paese. 
I pii lavoratori si saranno affidati con canti e preghiere allo Spirito Santo per portare a termine la loro opera e, di sera, saranno ricorsi ad un altro tipo di spirito, quello che tenevano nelle botticelle giù in cantina, per ristorarsi e rallegrare gli animi dopo tanto lavoro.
I valfabbrichesi non si sono dimenticati di queste loro origini e per ricordarle è nata la Festa d’Autunno. Se ci pensiamo bene, i rionali sono un po’ come quegli antichi uomini di fede perché, sempre guidati dal loro Spirito, inventano e scrivono di personaggi e storie, costruiscono, dipingono e creano abiti medievali. 
Lo Spirito Santo, però, non sempre è invocato al momento giusto come fecero i monaci…
L’altro spirito, invece, quello custodito in taverna, quello sì che è sempre presente a scaldare gli animi e alimentare lo spirito della festa!
Chissà, in questo strano anno in cui tutto si è fermato, che fine farà questo spirito della festa… Forse andrà ad infestare qualche castello. Si dice che a Giomici ci sia uno spiritello che ruba la biancheria appesa alle finestre, può darsi che gli andrà a fare compagnia.

brevi note etimologiche a cura di Carla Gambacorta

Spirito è voce dotta dal latino spiritum, propriamente ‘soffio, respiro, aria’, a sua volta da spirare ‘soffiare’, di origine onomatopeica. La voce nel corso dei secoli ha assunto numerosi significati: da ‘sostanza incorporea’ ad ‘anima’, da ‘complesso delle facoltà psichiche’ ad ‘audacia’, ma anche ‘senso profondo’, ‘ardore’, ‘prontezza nell’imparare’, e inoltre ‘capacità inventiva’, ‘attaccamento a un gruppo’, e infine ‘alcol etilico’, e molti altri, dando luogo inoltre a svariate locuzioni.

suggerimento musicale a cura di Francesca Tuscano

Alessandro Scarlatti Bella madre dei fiori (Gloria Banditelli)

Qual è il miglior sinonimo di spirito, se non amore? Nell’amare soltanto si apre l’orizzonte dell’anima, che dimentichiamo nella quotidianità. E così andiamo oltre la nostra piccolezza, allontanando il dolore, asciugando il pianto.

Seguici

www.assisimia.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]