12 Agosto 2020

Piscina

Carla Gambacorta
Piscina

Estate! Tempo di bagni al mare, al lago, al fiume, in piscina! Immaginiamo... Avere a disposizione una piscina olimpionica scoperta, sede per anni di gare agonistiche. Una straordinaria struttura labirintica, a più piani, immersa nel verde e nel caldo frinire delle cicale. Al centro, spogliatoi e, dinanzi, piscina per i piccoli compresa un’imponente quercia. In basso, bar, tavoli, canestro, biliardino. In alto, 50 metri di vasca per soddisfare svariati piaceri estivi. Acqua bassa, pallanuoto e sciacquio di chiacchiere; acqua alta, tuffi e sfide tra amici. Corsie per nuotare. Intorno, alberi, ombrelloni, sdraio, musica. Infine, ecco le terrazze, solarium con vista. Ce n’è per tutti. Campus, cene, feste, gavettoni, amori, spensieratezza. E abitanti, turisti, bambini. Il tutto incastonato in un impianto sportivo, perla di rara bellezza, con campo da calcio, tennis, calcetto, adagiato sulle odorose pendici di un monte. Continuiamo a immaginare... Se una tale ricchezza perdesse acqua per decenni, ma chi se ne… si rifornirebbe con temporanei tubi da giardino; se pareti e piastrelle si deteriorassero, ma chi se ne… si interverrebbe con qualche rattoppo; se le terrazze divenissero inagibili, ma chi se ne… si sbarrerebbero con nastri segnaletici. Fino ad arrivare all’inutile e costoso strazio: diminuirne la profondità, per poi lasciarla affogare in solitudine. Smettiamo di immaginare. È infatti la cronaca di una morte annunciata: quella della piscina comunale di Assisi, annegata nel menefreghismo gretto e incapace degli amministratori. Ignorato il tentato soccorso di privati, candidatisi alla gestione con progetti in mano. Disdegnato l’allarme delle petizioni dei cittadini. Estate! Tempo di bagni al mare, al lago, al fiume…, ma non nella piscina comunale di Assisi.

Piscina brevi note etimologiche a cura di Carla Gambacorta

Piscina, che in antico mostrava varianti come pascina, pescina, pessina, pisina, è voce dotta, dal latino piscinam ‘peschiera’ (e in séguito ‘lavatoio’, e ‘vasca per il nuoto’ e anche ‘serbatoio’) ed è un derivato di piscis ‘pesce’, voce panromanza e di origine indoeuropea, probabilmente dalla radice pi ‘bere’. Tommaso Campanella nella sua Città del Sole ricorda che «Saper natare è a tutti necessario, e ci sono a posta le piscine fuor delle fosse della città».

Piscina suggerimento musicale a cura di Dionisio Capuano

Swimming Pool – Anna Calvi [Hunter, 2018]

Siamo forse sul filo di un plagio. Poco importa, con questa canzone una sera in piscina può diventare leggenda.

Avatar
Carla Gambacorta

Professore aggregato di Filologia italiana (SSD: L-FIL-LET/13) all’Università per Stranieri di Perugia.

Seguici

www.assisimia.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]