08 Marzo 2024

ASIO

Giuseppe Bambini
ASIO

Sto curiosando tra le oltre 500 pagine di questa robusta “Disamina degli scrittori  e dei monumenti riguardanti S. Rufino Vescovo e Martire di Assisi” stampata dalla tipografia Sgarigliana di Assisi nel 1797, prelevata da una monumentale teca di storia locale, una sera a casa di amici.

Spero di trovare qualcosa sul Sacro Subasio e, nascosta tra le note e i rimandi, qualcosa (forse più) la trovo eccome.

“Serendipity” dicono oltre manica quando ti capita – del tutto casualmente – un evento positivo che non avevi previsto. 

[ ASIO nome proprio del Monte di Asisi (…)

Si comprova questo suo nome dalle antiche carte (…)

Questo stesso vocabolo usurpato nelle carte antiche di Asisi, e dell’Umbria per dinotare alcuni siti (…)

Parecchi però dei filologi, e geografi fin dal secolo XV, senza punto esitare hanno dato al nostro monte il nome di ASIO (…)

ASIO, vocabolo proprio del monte, che primeggia nell’Umbria, alle cui pendici giace la città di Asisi (…)

Giusto fondamento per credere, che dai tempi più antichi si conserva il nome di Asis, o ASIO per indicare la montagna di Asisi.

È  vero che questa in oggi  non ASIO, ma Subasio volgarmente si appella (…)

Questo nome peraltro invalso ne’ bassi tempi per indicare alcuni siti vicini, e nella declività della montagna serve anzi di prova, che il nome proprio di essa è quello appunto di ASIO, non significando altro Subasio, che un sito posto sotto, o vicino all’ASIO (…)

Il monastero una volta celebre Sancti Benedicti de monte Subasio, il quale giacea nel pendio del monte ASIO, e se veggono ancora dei grandi avanzi (…)

Nel medio evo si conservava il nome ASIO per indicare il monte di Asisi, e ce lo dimostrano diverse pergamene antiche (…)

Si osservi da ultimo, che la denominazione di ASIO si è conservata non solamente nelle carte, stromenti, e statuti della Città dei secoli XIII, XIV ec. fino a oggi, ma ancora nella contrada, e porta detta Perlasio, cioè, che porta al monte ASIO.

Trovo poi il vocabolo di ASIO comune a molti siti sì del monte, di cui favelliamo, che di altri da esso separati con l’aggiunto speciale per distinguerli fra loro, v. g. in ASIO sancti Stephani, in ASIO Renariae, in ASIO de Saxo Plano in monte, in ASIO S. Petri, tutti però questi siti sono montagne minori unite al grande ASIO, o posti sopra colline, e alture del territorio, in guisa che può credersi, che per la celebrità del monte ASIO divenisse questo vocabolo sinonimo di monte, o di qualunque posizione eminente, e tanto fosse dir in ASIO, quanto in Monte, in Colle ]

È significativo che a metà del XIX sec. si stampasse in Assisi un periodico intitolato  “L’eco dell’ASIO”. L’attuale periodico di informazione comunale si chiama – ça va sans dire – “Eco del Subasio”.
Tutto si tiene !

Giuseppe Bambini

Viandante per antiche terre Umbre

Seguici

www.assisimia.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]