Sostieni

Le Storie di Assisi

Vedi alla voce

Anziano

Vedi alla voce:   anziano La parola anziano ci arriva dal latino parlato anteanus, formato da ante (che significa ‘prima’) e dal comunissimo suffisso -anus (tipico per i nomi di abitanti, come nel caso di assisano). Anteanus evolve quindi verso la versione antianus, dove nel passaggio all’...

Badante

Vedi alla voce:   badante Badante è un participio presente che ci arriva da latino medievale batare, di origine onomatopeica perché letteralmente significa: ‘spalancare la bocca’, e quindi ‘guardare a bocca aperta’; trova ad esempio attestazione nell’espressione bocca badada, cioè ‘bocca spalancat...

Cambiamento

Vedi alla voce:   cambiamento Cambiamento deriva da cambiare, una eredità del latino tardo (II secolo d.C.) che entra in italiano attraverso la Gallia – dove forse all’inizio significava essenzialmente ‘barattare’ –. Nel francese antico (e contemporaneo) diventerà changer, da cui l’italianoantico c...

Distanza

Vedi alla voce:   distanza Distanza  prende origine dal latino distantiam, a sua volta derivato dal participio presente (distantem) del verbo distare,  composto da stare preceduto dal prefisso dis-. Si tratta di un prefisso che in italiano, fin dal Medioevo, contribuisce a formare numerosi ...

Economia

Vedi alla voce:   economia Economia giunge a noi dal latino oeconomiam, a sua volta ripreso dal greco οἰκονομία ‘amministrazione della casa’. Si tratta di una voce composta da due elementi: eco- (gr. ôikos) e -nomia (gr. -νομία, da nomos ‘norma’), che si è diffusa in Italia per il tramit...

Fragilità

Vedi alla voce:   fragilità La fragilità, tecnicamente, è la ‘qualità di ciò che è fragile’, e proviene dal latino fragilitatem, derivato da fragilis, a sua volta originato da frangere, cioè ‘rompere’. Le parole si originano e si incontrano, e rimandano spesso con immediata semplici...

Generosità

Vedi alla voce:   Generosità Generosità è l'ultima voce dell'abbecedario della pandemia. La prima è stata paura. Pian piano, al termine di questo variegato percorso di parole, siamo arrivati a proporre una virtù che ha in sé il concetto più altruistico che esista: quello di dono.  Ma chi può esse...

Hotel

Vedi alla voce:   hotel Hotel proviene dal francese antico hostel, a sua volta derivato dal latino (cubiculum) hospitale, cioè‘(camera) per gli ospiti’. La voce, tacciata di esotismo, fu ostacolata in Italia dai puristi prima e dal fascismo poi in favore di albergo (che peraltro ci arriva dal go...

Imprevisto

Vedi alla voce:   imprevisto Imprevisto ‘non previsto’ è voce recente (XIX secolo), composta da in- (corrispondente al privativo ἀ- del greco) e dal part. pass. di prevedere (lat. praevidere), cioè ‘vedere (con la mente), ipotizzare prima ciò che avverrà poi’, q...

Lavoro

Vedi alla voce:   lavoro Lavoro è una parola che giunge a noi dal latino laborem, transitando attraverso il normale sviluppo in italiano (nelle parole di tradizione popolare) di -b - in -v -, suono quest’ultimo sconosciuto al latino nella nostra accezione. Diversamente accade nei cosiddetti latini...

Maschera

Vedi alla voce:   maschera Maschera, come accade spesso, presenta un’etimologia incerta. Ha forse un’origine preromana, o forse deriva da masca, documentato nel latino medievale mascam, sinonimo di ‘strega’, nel longobardo editto di Rotari del 643, e vivo ancora oggi in alcune zone dell’Italia settentr...

Noia

Vedi alla voce:   noia La voce noia fa i suoi esordi nella lingua poetica italiana già nel Duecento, presa a prestito dal provenzale (e)noja, ma con i suoi bravi equivalenti negli antichi dialetti genovese (inojo), milanese e veneziano (inodio), siciliano (annoju). Lo stipite comune viene per tutti ...

Ottimismo

Vedi alla voce:   ottimismo Ottimismo  è, in italiano, una parola di (relativamente) recente importazione, derivata dal francese optimisme. Dapprima riferito a una dottrina filosofica, è passato poi a indicare una comune inclinazione morale, ossia quella a giudicare in modo favorevole lo stato del...

Paura

Inauguriamo oggi un’iniziativa che Assisi Mia, benché negli anni non abbia mancato di audacia, non aveva mai intrapreso finora: una rubrica. Il titolo è ripreso da una trasmissione di Radiotre, che come molte altre cose belle è stata soppressa parecchio tempo fa. L’idea è di scegliere, ogni volta, una paro...

Quiete

Vedi alla voce:   quiete Quiete, che ha tra i suoi primi significati quello di ‘condizione di serenità interiore dovuta alla capacità di dominare le emozioni, di controllare le ambizioni, di contenere le passioni’, deriva piuttosto banalmente dal latino quietem, da cui i derivati - ben pertinen...

Riservatezza

Vedi alla voce:   riservatezza La Riservatezza è la caratteristica di chi opera con discrezione, riguardo, pudore, e deriva dal participio passato del latino reservare ‘custodire, conservare’ (da re- e servare), con l’aggiunta del suffisso -ĭtia che forma nomi astratti e che evolve, ...